Abbellire il balcone con piante che scaccino le zanzare è un ottimo modo per dormire in tranquillità la notte e decorare il proprio balcone. Esistono moltissime piante anti-zanzare che, grazie al loro odore forte, riescono ad allontanare questo insetto senza bisogno di componenti chimici.
Queste tipologie di coltivazione infatti permettono di evitare di usare spray dannosi, che nella maggior parte dei casi contengono dietiltoluamide, una sostanza che secondo alcuni studi sembrerebbe dannosa per la salute, soprattutto per quella dei bambini.

Fortunatamente madre natura ci offre soluzioni in tutto e per tutto naturali tra cui poter scegliere e ci permette di avere un grande aiuto per respingere gli attacchi notturni di questi insetti. Di seguito vediamo quali sono le migliori specie di piante anti-zanzare, in modo da poterle piantare sul nostro balcone o sul davanzale della finestra ed avere uno scudo contro i loro attacchi.

Piante anti-zanzare: le migliori tra cui scegliere

Come per ogni pianta, anche per le specie anti-zanzare, si dovranno prendere in esame alcuni fattori, prima di fare una scelta si dovrà analizzare per bene il luogo dove andremo a posizionare il nostro vaso. Come prima cosa si dovrà capire la temperatura e l’esposizione della zona dove si vorrà posizionare la pianta.
I raggi solari sono un elemento importante per la corretta coltivazione di alcune piante e capire se la specie scelta ne abbia bisogno o meno è un elemento fondamentale per la coltivazione.

Fate particolare attenzione inoltre alla temperatura media che si registra nella zona che dedicherete alla vostra pianta repellente per le zanzare. In estate, soprattutto se si vive in città, è facile che ci siano anche più di 40° e questo potrebbe portare la pianta ad avere problemi.
Cercate inoltre di dosare con cura l’acqua e di attenervi alle regole generali per la cura della specie, in modo da non incorrere nella morte della pianta.

Prima di effettuare una scelta valutate quindi bene tutti questi elementi e solo dopo recatevi dal vostro vivaio di fiducia. Ma quali sono le piante anti-zanzare? Ora che abbiamo più chiaro come selezionare la specie vediamo quali sono le migliori piante contro le zanzare.

Prima proposta ( e non poteva essere diversamente) è la citronella, usata per candele e repellenti naturali contro le zanzare. L’odore di questa specie permette di coprire quello emanato dalla nostra pelle e di confondere così le zanzare, non facendogli sentire la nostra presenza.
Coltivare la citronella in casa è molto semplice, ma la scelta migliore sarà quella di acquistare la pianta già cresciuta, se si vogliano sfruttare subito le proprietà. Per chi volesse piantare i semi si dovrà infatti tenere presente che la semina dovrà esser svolta tra marzo e luglio e che solo alla fine dell’estate si potranno avere dei risultati.

Acquistando invece la pianta già cresciuta si potranno avere i benefici immediatamente. In questo caso si dovrà però fare attenzione allo spostamento, dal momento che si tratta di un’operazione delicata. Fate attenzione a scegliere un vaso che sia delle dimensioni adatte e soprattutto scegliete un terriccio molto ricco. Il terriccio della citronella deve rimanere sempre umido e deve essere posizionata in una zona piuttosto soleggiata.
Dato il suo forte odore non teme l’attacco degli insetti e quindi non avrà bisogno di essere trattata con prodotti particolari o repellenti.

Tra le piante repellenti per le zanzare ve ne sono anche delle specie molto interessanti, dal momento che possono avere una doppia funzione. La maggior parte delle erbe aromatiche sono infatti un ottimo rimedio naturale contro le zanzare e possono essere coltivate sul balcone senza grandi sforzi.
Un’ottima soluzione contro le zanzare è il basilico, prodotto molto utile in cucina per preparare piatti freschi e nutrienti. Coltivare il basilico è molto semplice e sarà sufficiente fare attenzione ad alcuni piccoli particolari per non sbagliare.

Il basilico deve essere posizionato in un posto molto soleggiato, con una fonte di luce diretta; risulta importante proteggerlo dal vento e dal freddo, come anche da grandinate e nevicate. Il terreno deve essere sempre drenato dato che l’eccessiva acqua potrebbe portare le radici a marcire. Per evitare di incorrere in questi problemi vi consigliamo quindi di mettere della ghiaia sul fondo del vaso, in modo che non si abbiano problemi di ristagno.
Per conoscere tutti i dettagli della coltivazione del basilico in balcone vi consigliamo di leggere la nostra guida, con tanti consigli utili.

Per il suo forte odore anche il rosmarino è una pianta ottima per tenere lontane le zanzare dalla propria abitazione. Un’erba aromatica che cresce facilmente molto rigogliosa, che non ha necessità di grandi cure e che diventerà una vera e propria barriera contro le zanzare, soprattutto se posizionata in giardino.
Per coltivare il rosmarino inoltre non serve avere un grande pollice verde, dato che si tratta di una pianta infestante, difficile quindi da uccidere. Per crescere rigogliosa ha necessità però di molta luce, in modo da far sbocciare anche i bellissimi fiori che la caratterizzano.
Piantarla in un vaso di terracotta, con un fondi di ghiaia, sarà un ottimo modo per evitare che il terreno marcisca a causa del ristagno dell’acqua. Evitate, soprattutto in inverno, di innaffiarla con troppa frequenza, dandole acqua solo una volta ogni 2-3 giorni. In estate invece il terreno potrebbe seccarsi con più facilità e quindi sarà bene dare acqua al nostro rosmarino ogni giorno.

Rimanendo tra le piante aromatiche troviamo anche la menta come proposta per respingere le zanzare, che permetterà anche di avere un ottimo ingrediente per creare bevande detox. Il forte odore della menta profumerà tutta la vostra abitazione e vi permetterà di dire addio ad ogni tipo di spray e prodotto chimico contro le zanzare.
Questa sarà la pianta perfetta per le case ombreggiate, dato che questo tipo di pianta predilige le zone in ombra e non ama particolarmente i raggi solari diretti. Come sempre un occhio di riguardo si dovrà avere per il terriccio, che dovrà essere ben concimato, posto in un vaso di terracotta, permettendo alle radici di respirare.

Le piante tra cui scegliere sono moltissime e si dovrà tenere conto anche dei propri gusti e soprattutto dello stile del proprio balcone. Gerani, calendula e lantana sono proposte molto decorative, con fiori stupendi e colorati, che risultano molto belli da vedere. Non solo si avranno delle ottime piante ornamentali, ma si potranno anche tenere lontane le zanzare.
L’odore di questo tipo di coltivazioni è infatti molto forte, risultando particolarmente fastidioso per questi insetti che tenderanno a non avvicinarsi alla vostra dimora. Le piante sono quindi un ottimo rimedio naturale contro le zanzare, che possono essere sfruttate anche come decorazione per la casa o aroma per le proprie pietanza.