Ormai siamo abituati a trovare tra gli scaffali dei supermercati prodotti alimentari che giungono a maturazione in stagioni diverse ed ovviamente questa è una comodità indiscutibile. Non considerare però i cicli di maturazione della frutta e della verdura e quindi acquistare quella non di stagione ha dei risvolti molto negativi, prima di tutto sull’ambiente. Vediamo quindi cosa mangiare in base al mese e diventare così consumatori più consapevoli.

La scelta di frutta e verdura di stagione, garantisce prima di tutto più gusto, ma anche maggior risparmio e maggiore genuinità grazie a una maturazione naturale che fa sì che le sostanze nutritive non vengano alterate da questo processo. Ovviamente scegliere prodotti di stagione è anche da considerare un gesto molto altruista nei confronti dell’ambiente: si produrrà molta meno plastica e soprattutto saranno ridotte le emissioni di CO2 poiché si eviteranno i viaggi per il trasporto da un paese all’altro.
Per essere consumatori consapevoli dobbiamo però avere delle indicazioni precisi: ecco quindi la guida per sapere cosa mangiare in base al mese ed acquistare quindi frutta e verdura di stagione.

Frutta e verdura di stagione: ecco cosa mangiare nei primi mesi dell’anno

Acquistare e consumare frutta e verdura di stagione ha una serie di effetti positivi, come abbiamo visto nella parte precedente di questo articolo. Ma come fare a sapere cosa mangiare in base al mese? Ecco una guida semplice e facile da consultare per conoscere la frutta e la verdura tipica dei primi mesi dell’anno.

  • Mesi invernali: gennaio, febbraioe marzo sono caratterizzati per lo più agrumi, come limone, arance e mandarini, ma anche pere, mele e kiwi. Per quanto riguarda la verdura, troviamo frutti del gelo come cavoli vari, insalate invernali, carote e radicchio.
    Nel dettaglio nei mesi di gennaio e febbraio frutta e verdura sono assolutamente le stesse: agrumi vari, mele e pere, mentre per quanto riguarda le verdure abbiamo broccoli, carciofi e in generale tutte le verdure che si utilizzano per la preparazione del minestrone.
    A marzo invece iniziano a spuntare i primi ortaggi primaverili tra cui asparagi, agretti, puntarelle, insalate primaverili e cipollotti.
  • Mesi primaverili: durante i mesi di aprile maggio e giugno la frutta inizia a colorarsi e i sapori si addolciscono insieme al clima. Possiamo iniziare a mettere via la frutta nei barattoli o fare dolcissime marmellate per la merenda dei nostri bimbi. Per quanto riguarda la verdura si iniziano a gustare insalatine primaverili, zucchine, valeriana, melanzane, peperoni e cipollotti freschi.
    In particolare frutta e verdura tipiche di aprile sono: fragole, nespole, ma rimangono gli agrumi dei mesi precedenti, mentre di verdura abbiamo fave, piselli, asparagi, agretti, carciofi, puntarelle. A maggio e giugno abbiamo invece ciliegie, albicocche, amarene e ancora aglio fresco, piselli, fave, fagiolini e cipolle.

Frutta e verdura di stagione: mesi estivi e autunnali

  • Mesi estivi: la frutta e verdura di stagione dei mesi estivi è famosa per i suoi colori bellissimi e per il sapore dolce e delicato; in particolare durante i mesi di luglio, agosto e settembre possiamo mangiare pesche, albicocche, nespole, fragole, ciliegie, fichi dolcissimi, anguria, meloni, susine, frutti di bosco come mirtilli, ribes, more e lamponi per gustose e coloratissime macedonie, ma anche zucchine, finocchi, peperoni, melanzane, cicoria, sedano, fave, pomodorie cetrioli.
  • Mesi autunnali: con l’arrivo dell’autunno i sapori della frutta e della verdura tornano a inasprirsi; in particolare ottobre, novembre e dicembre ci accolgono con cavoli, broccoli, cavolfiori di ogni tipo, dai dolcissimi romani a quelli bianchi ideali per insalate,, zucche, melanzane, peperoni e bietole. Per quanto riguarda la frutta libero sfogo a pere e mele nuove, uva, castagnee iniziamo a gustare i primi mandaranci insieme a tutti gli agrumi invernali nei mesi successivi.