Le proprietà dello zenzero non sono conosciute a tutti, sebbene la radice sia pian piano entrata nelle case e soprattutto nelle ricette di molti italiani. Molte persone utilizzano lo zenzero solo come ingrediente nelle tisane, mentre la radice è un alimento interessante anche per la preparazione di molte ricette.
A interessare in modo particolare sono però le sue proprietà e i benefici che si possono ottenere consumandone la giusta quantità.

Lo zenzero è infatti utile non solo per la perdita di peso, in seguito vedremo con accuratezza per quale motivo, ma è anche un antinfiammatorio, antibiotico e molto altro ancora. Assumendo quindi la giusta dose di zenzero ogni giorno è possibile riuscire a evitare i problemi derivanti dai mali stagionali e soprattutto permettere al proprio fisico di essere in forma.

Lo zenzero fa parte della famiglia delle Zingiberaceae, questa pianta erbacea arriva dall’Estremo Oriente, dove viene utilizzato in diverse modalità in cucina. Questa pianta può infatti essere usata sia da fresca che dopo averla fatta essiccare, proponendola nelle ricette come una vera e propria spezia, sia grattata che essiccata.

Le proprietà più conosciute dello zenzero sono senza dubbio quelle digestive e antinfiammatorie, ma gli usi che si possono fare non sono esclusivamente questi. Lo zenzero risulta essere uno dei migliori rimedi naturali a molti problemi comuni del corpo e ad alcuni disturbi derivanti dai mali di stagione.

Di seguito potrete scoprire tutte le caratteristiche dello zenzero, le ricette in cui è possibile inserirlo e quali sono le quantità giuste per l’assunzione.
Dai valori nutrizionali fino agli utilizzi in cucina, ogni elemento troverà una spiegazione, così che lo zenzero non avrà più segreti.

Zenzero proprietà: le caratteristiche dell’antinfiammatorio naturale


È risaputo ormai che lo zenzero è una pianta con molte proprietà e le cui caratteristiche specifiche permettono di migliorare la propria salute in modo naturale.
Molti però non conoscono tutte le proprietà di questa radice che non solo aiuta a digerire, ma risulta anche un potente antibiotico naturale.

Di seguito cercheremo di scoprire tutti i segreti delle zenzero cominciando dalle sue proprietà benefiche:

  • Digestivo naturale: la pianta è uno dei principali alleati contro le nausee e i problemi di digestione, dal momento che aiuta ad assimilare i cibi e accelera i meccanismi di digestione. Per ottenere questi benefici la cosa migliore è masticare una piccola quantità di questa spezia dopo i pasti o consumare una tisana allo zenzero dopo aver mangiato. Non molti sanno però che questa spezia è ottima anche per contrastare il mal d’auto, il mal di mare e i problemi di nausea dovuti alle vertigini, un alleato potente per i problemi di ogni giorno.
  • Proprietà antinfiammatorie:le sue caratteristiche antinfiammatorie permettono di combattere dolori muscolari e articolari, riuscendo così ad avere meno fastidi. Lo zenzero per le sue qualità antinfiammatorie viene anche utilizzato come antidolorifico naturale per i dolori mestruali, mal di testa e dolori di questo genere. Alcuni studi dell’Università di Copenhagen hanno inoltre dimostrato che la spezia in questione può essere sostituita ai medicinali con ibuprofene, spesso usate per dolori muscolari.
  • Proprietà antibatteriche: le sue caratteristiche sono un potente alleato per combattere i sintomi del raffreddore, delle congestioni nasali e in generale per i sintomi febbrili. La radice risulta quindi un ottimo alleato anche per combattere i problemi del raffreddamento e le malattie di stagione; in questo caso il modo migliore per assumerlo sarà attraverso delle tisane calde che aiuteranno a sciogliere i catarri.
  • Un aiuto per il cuore: la radice di zenzero è ricca di rizoma, un anticoagulante naturale che aiuta il sangue ad essere fluido e abbassa gli accumuli di colesterolo. Gli studi sulle proprietà anticoagulanti dello zenzero sono però ancora molto discussi e non tutti gli studiosi sono concordi su questa caratteristiche della pianta. Ovviamente prima di utilizzarla, soprattutto se si stanno seguendo delle cure farmacologiche, sarà sempre meglio consultare il proprio medico curante e chiedere informazioni e consigli al riguardo.

Inoltre lo zenzero è un ottimo alimento brucia grassi, dal momento che permette di accelerare il metabolismo grazie alla presenza del gingerolo. Questo elemento aiuta la temperatura corporea, ma non solo, dal momento che permette di eliminare i gas nello stomaco, placare la fame e soprattutto favorisce la digestione.
Ovviamente assumere soltanto lo zenzero non aiuta in alcun modo a dimagrire, ma serve adeguare il proprio stile di vita, abbinando un’alimentazione sana e attività fisica.

Zenzero: valori nutrizionali e quanto assumerne ogni giorno

Come ogni alimento si deve fare attenzione a non assumere una dose eccessiva di zenzero, dal momento che si potrebbero avere dei piccoli effetti collaterali che vedremo in seguito. Risulta importante non solo la quantità, ma anche la modalità con cui si assume la radice, dal momento che si sprigioneranno differenti principi con i diversi modi di assunzione.
Ad esempio nel momento in cui si voglia lenire il mal di gola o la tosse, il modo migliore sarà bere una bella tisana con lo zenzero, dal momento che il calore aiuterà a sciogliere i catarri.

Diversa invece la questione nel momento in cui si voglia utilizzare la radice per digerire meglio, accelerare il metabolismo o placare la fame. In questi casi la cosa migliore da fare sarà mangiare una piccola dose di radice e masticarla dopo i pasti, così da sprigionare gli effetti benefici.
La dose giornaliera consigliata è tra i 10 e i 30 grammi, un quantitativo non da nulla, dal momento che l’aroma della radice risulta essere anche abbastanza forte. Una volta individuate le giuste ricette non sarà difficile riuscire ad assumere ogni giorno questa quantità.

Per quanto riguarda i valori nutrizionali invece 100 grammi di zenzero hanno 80kcal e contengono poi:

  • Carboidrati 17,77 g
  • Proteine 1,82 g
  • Zuccheri 1,7 g
  • Grassi 0,75 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Fibra alimentare 2 g
  • Sodio 13 mg.

Dopo aver visto tutte le proprietà di questo alimento e averne scoperto i grandissimi benefici naturali per il nostro corpo, in molti si staranno chiedendo se non vi siano delle controindicazioni o delle spiacevoli conseguenze in caso si mangiasse troppa radice. Di seguito approfondiamo anche questo elemento, così da dare una visione chiara sia delle caratteristiche dello zenzero sia delle possibili controindicazioni.

Cosa succedere al nostro corpo mangiando un po’ di zenzero ogni giorno?

A questo punto i benefici e le proprietà dello zenzero dovrebbero essere ben chiare a tutti e dovrebbe anche essere chiaro in che modo questo alimento deve essere assunto. Ma cosa succede al nostro corpo mangiando un po’ di zenzero ogni giorno? Come prima cosa potremo dire addio ai problemi legati allo stomaco, gonfiori e problematiche legate alla cattiva digestione.
Le caratteristiche dello zenzero permetteranno la secrezione del giusto quantitativo di succhi gastrici, che andranno a permettere la corretta assunzione delle sostanze.

Livello della glicemia e colesterolo saranno inoltre sotto controllo e con l’assunzione del giusto quantitativo di questa radice e una corretta alimentazione non si avranno più problemi di questo tipo. Il corpo inoltre sarà più forte e il sistema immunitario risponderà meglio a virus o problemi influenzali.
Essendo un antisettico naturale quindi non si avranno più i fastidi della tosse, del raffreddore e delle alterazioni che spesso ci creano problemi.

Assumendo zenzero ogni giorno si è inoltre visto che il corpo riesce a perdere peso più velocemente e che se la sostanza viene associata ad una dieta il metabolismo si riattiva. Le caratteristiche che aiutano la digestione delle sostanze permettono anche di non avere problemi nello smaltimento delle sostanze e permettono al nostro corpo di evitare che si creino dei sedimenti di grasso.
Il gingerolo inoltre ha importanti effetti termogenici che permettono al corpo di bruciare maggiore energia e accelerare il metabolismo.

Per gli uomini inoltre lo zenzero è una sorta di viagra naturale, che permette la corretta circolazione del sangue e il giusto funzionamento dell’apparato riproduttivo maschile. Lo zenzero aiuterà inoltre ad avere maggiore energia e sarà una sorta di integratore naturale che permetterà al nostro corpo di essere in piena forma.

Controindicazioni zenzero: vi sono dei rischi per la salute?

Come per ogni alimento, integratore o farmaco un dosaggio errato può dare al corpo dei problemi e far sparire i benefici che tanto si stavano cercando. Per lo zenzero la questione non è diversa, dal momento che l’eccessiva assunzione della spezia può portare effetti indesiderati.
Mangiando una quantità superiore a quella consigliata si potrebbero infatti avere problemi di gastrointestinali e si potrebbero quindi avere effetti opposti a quelli ricercati. Invece di lenire i problemi di stomaco si rischierebbe infatti di accrescerli e di avere bruciori o fastidi.

Altro caso in cui si dovrà fare attenzione e soprattutto si dovrà consultare un medico è nel caso in cui si assumano dei farmaci anticoagulanti e antiaggreganti piastrinici. In questi casi infatti si potrebbe accentuare l’effetto del farmaco, potenziando le proprietà per cui lo si stanno assumendo.
Il consiglio è quindi quello di consultare sempre il proprio medico curante e chiedere aiuto in caso si volesse inserire questa pianta nelle propria alimentazione. Il medico potrà infatti aiutarvi a trovare la giusta dose da assumere o vi potrà dare consigli utili su come evitare che si abbiano effetti collaterali indesiderati.

Anche nel caso in cui si fosse in stato interessante o si fosse in fase di allattamento si dovrà chiedere consiglio al proprio medico. La radice infatti potrebbe portare effetti indesiderati a cui non si sarebbe mai pensato e soprattutto in gravidanza è sempre meglio fare attenzione a ciò che si mangia per evitare problemi per sé e per il feto.
In generale si dovrà comunque fare attenzione a non superare le dosi consigliate, dal momento che lo zenzero potrebbe attaccare le pareti dello stomaco, provocando gastriti e anche ulcere nei casi più gravi.

Consigliamo inoltre di consultare un medico anche nel caso in cui si seguissero delle terapie antinfiammatorie, dato che anche in questo caso si potrebbero avere effetti collaterali con il farmaco. Lo zenzero è sì un rimedio naturale e un potente antibatterico, ma non risulta un elemento indispensabile per vivere per vivere in modo sano e si può seguire una corretta alimentazione anche non inserendo la radice in questione nella propria dieta.