Il centrotavola fai da te è uno dei must have della tavola imbandita di Natale e Pasqua, ma non per per questo dovrà essere messo in mostra solo nei periodi di festa. Molte idee per creare il proprio centrotavola non prevedono infatti l’uso di elementi strettamente legati alle feste e di conseguenza potranno essere un ottimo elemento di abbellimento anche durante le feste di famiglia e di in generale nei pranzi domenicali.
La parola d’ordine per creare il nostro centrotavola però sarà sempre la stessa che trovate in tantissimi articoli di Greenissimo: riciclo creativo.

Risulta infatti un ottimo modo per dare una nuova vita ai materiali e anche creare dei centrotavola idonei per ogni occasione della casa. Le idee ovviamente sono tantissime e quelle che vi presenteremo successivamente sono solo alcune delle mille proposte che potrete trovare online o semplicemente dando libero sfogo alla vostra fantasia.
Se adesso siete convinti che il centrotavola sia un’idea data e non adatta alle tavole degli appartamenti arredati in modo moderno, dopo aver letto tutto il nostro articolo avrete cambiato idea!

Vediamo quindi come creare il proprio centrotavola in modo da decorare la nostra casa con materiali di scarto, bottiglie di vetro o plastica e tantissima fantasia e buona volontà.

Centrotavola fai da te: idee per il riciclo creativo


Il centrotavola è un abbellimento sempre meno utilizzato e sfruttato, che viene messo in mostra solo nel momento in cui vi sia una vera e propria ricorrenza. Questo oggetto si è così strettamente legate con la Pasqua o il Natale, unici momenti in cui lo si vede al suo posto, quando in verità è un ottimo modo per chiudere l’apparecchiato e dare un tocco personale all’ambiente in cui si riuniranno i commensali.

Esistono moltissime idee che permettono di creare centrotavola in modo molto semplice, spendendo pochi soldi e soprattutto senza necessità di acquistare materiali. Nella maggior parte dei casi i nostri centrotavola si possono infatti ottenere mettendo in ordine casa e reperendo il material che giace nelle credenze e negli armadi in attesa di essere gettato con le prossime pulizie di primavera.

Proprio quel vecchio bicchiere spaiato, quel piatto sbeccato e quella coccarda che ormai non serve più a nessuno saranno invece i materiali che useremo per le nostre creazioni e che potrete adattare allo stile e ai colori di casa vostra. Il consiglio è di scegliere in modo accurato il colore del proprio centrotavola valutando anche il tovagliato che viene utilizzato durante cene e pranzi, in modo da abbinare le due cose e non commettere errori.

  • Polsini camicie: si avete capito bene le vecchie camicie lise che ormai hanno come unica destinazione il secchio possono diventare una perfetta base per un centrotavola. Tagliando delle strisce di tessuto e apponendovi dei bottoni per legarli insieme si potranno quindi creare delle lunghe parti di tessuto in cui inserire poi vasi riempiti di fiori, sassi o conchiglie;
  • Vecchi bicchieri: calici, bicchieri e tazze inutilizzate, spaiate o ormai fuori moda possono diventare in poche mosse dei perfetti centrotavola. In questi casi la cosa migliore sarà decorare i nostri bicchieri, soprattutto se fuori moda, e inserire poi al loro interno fiori, piante o altri elementi naturali in grado di dare un po’ di colore al nostro tavolo. Molto elegante e di moda è anche la versione che prevede di mettere il proprio bicchiere rovesciato sul tavolo e al suon interno inserire fiori o boccioli;
  • Scatole e barattoli: le scatole di latta e i barattoli di alluminio dopo il loro utilizzo possono trovare una nuova vita e uno dei modi migliori per non gettare questi elementi è proprio riciclarli in modo che siano un centrotavola. Dopo averli puliti accuratamente si potranno piantare dei piccoli fiori o delle piante grasse. L’effetto migliore sarà senza dubbio con barattoli di misure e dimensioni differenti, in modo che accostate diano un senso di disegno geometrico e di proporzione;
  • Mollette da bucato: le mollette per stendere i panni rotte possono avere una nuova vita, avete capito bene! Questi oggetti, soprattutto se di legno non trattato, possono essere perfetti per ricoprire i piccoli vasi delle nostre piante. Il legno grezzo è inoltre facile da decorare e si potrà quindi colorare oppure scegliere di lasciare naturale: Semplicemente attaccando le vecchie mollette rotte ai nostri vasi (quelli di plastica marrone scura) si potrà avere un oggetto d’arredamento molto carino e soprattutto a costo zero;
  • Tappi di sughero: i tappi delle bottiglie del vino sono uno di quegli elementi che non si dovrebbero mai buttare, dal momento che è possibile riutilizzarli in mille modi. Una delle tante idee che si possono mettere in atto è quella di creare dei centrotavola creativi; i tappi di sughero in questo caso potranno essere la base, il rivestimento anche la struttura del nostro centrotavola che poi andrà decorato in modo estroso. I tappi di sughero sono molto utilizzati soprattutto per le composizioni si natale, dal momento che il colore del sughero si accosta bene al rosso porpora del periodo;
  • Bottiglie di vetro: le bottiglie vuote sono uno dei modi migliori per creare i propri centrotavola in modo semplice e veloce. Il consiglio in questi casi è di creare uno stile un po’ country e di mettere un tovagliato bianco, in modo che i colori delle vostre bottiglie non stonino con quelli della tovaglia. Le vostre bottiglie diventeranno un perfetto decoro per la tavola mettendo un bel fiore colorato al loro interno che sul bianco candido della tovaglia spiccherà e darà allegria;

Come potete vedere le idee che vi presentiamo sono molto semplici da realizzare e soprattutto i materiali che abbiamo proposto sono anche semplici da reperire. La vostra fantasia darà un vero e proprio tocco personale alla vostra creazione e vi permetterà di avere il centrotavola perfetto per ogni occasione.
In giardino o all’interno della casa le proposte si potranno modificare in modo da dare la giusta atmosfera al luogo in cui ci si troverà.

Il consiglio è quello di sostituire i fiori nelle composizioni precedenti con le candele se vi trovaste a cenare all’esterno, questo perché le candele daranno un’aria molto intima alla tavola e creeranno la giusta atmosfera.
Per l’interno invece sconsigliamo di accendere le candele, dal momento che con un brusco movimento o per inattenzione si potrebbe rischiare di far cadere il centrotavola e dar fuoco a parte della tovaglia o peggio ancora.

I centrotavola potranno invece colorati e decorati in modi fantasiosi soprattutto per abbellire le tavole dei bambini durante le feste con i parenti. Creare il proprio centrotavola in modo assomigli ad un piccolo animale, che abbia al suo interno delle caramelle e delle leccalecca o solo che sia coloratissimo, sarà un buon modo per dare allegria al tavolo dei più piccoli.
I bambini saranno felici della vostra iniziativa, dal momento che si sentiranno valorizzati e soprattutto ameranno i colori e le forme del loro centrotavola.