Inquinamento atmosferico cause, conseguenze e rimedi di una problematica ambientale molto grave. L’inquinamento atmosferico è un tema sempre più urgente per quanto riguarda il mondo moderno sempre più industrializzato e produttore di smog e gas che possono danneggiare l’atmosfera umana e quindi le condizioni di vita del nostro pianeta fino a ridurlo praticamente in fin di vita.

L’inquinamento atmosferico è stato studiato spesso e volentieri già dal 1985 anno nel quale si è deciso di presenziare ad un accordo ed una conferenza che avrebbe portato alla redazione del cosiddetto protocollo di Kyoto che è stato firmato da molti Paesi ed ha avuto come centro o scopo quello di ridurre le emissioni di alcuni elementi e gas dannosi per il riscaldamento globale come l’anidride carbonica ed il metano.

L’inquinamento atmosferico però è sempre un tema di attualità purtroppo perché con l’aumentare delle tecnologia ed i fabbisogni della popolazione del mondo non c’è stato un conseguente miglioramento delle condizioni di produzione e di conseguenza un peggioramento dello stadio di avanzamento delle risorse utilizzate per quanto riguarda questo pianeta.

L’inquinamento atmosferico da cosa è causato principalmente? Quali sono le conseguenze possibili per il nostro pianeta e quali invece i rimedi da poter attuare per migliorare la situazione a livello globale? Andiamo a capire insieme cosa si intende per inquinamento atmosferico, quali sono le cause e dunque le conseguenze ed i rimedi possibili per far sì che il nostro pianeta possa restare sano e l’atmosfera possa nuovamente essere meno inquinata.

Inquinamento atmosferico: cause

Per prima cosa cerchiamo di capire cosa si intende per inquinamento atmosferico nel dettaglio. Con inquinamento atmosferico si definisce una forma di inquinamento generato da tutti gli insiemi degli agenti fisici, chimici e biologici che modificano le caratteristiche naturali della nostra atmosfera ovvero di quella del pianeta terra con conseguenze molto gravi. Dunque con il termine inquinamento atmosferico si designano i fattori che determinano l’alterazione di una situazione stazionaria attraverso tre parametri essenziali che sono:

  • la modifica dei parametri fisici e chimici;
  • la variazione dei rapporti quantitativi di sostanze già presenti nell’ambiente e nel caso particolare dell’atmosfera;
  • l’introduzione di composti estranei e nocivi per la vita umana.

Quali sono le cause dunque di questo inquinamento atmosferico? Si tratta essenzialmente di cause che possono essere distinte in due: fonti naturali e antropiche ovvero generate dal uomo.

Per quanto riguarda le fonti naturali si tratta del problema legato ad eventi naturali quali le azioni dei vulcani, degli incendi, dei ghiaioni e dei processi biologici come quelli allergeni.

Per quanto riguarda invece le fonti antropiche generale dall’uomo riguardano il traffico veicolare off-road generato da treni, trattori e veicoli da cava. Ma anche dall’agricoltura, dall’attività industriale e dalle attività artigianali ed infine dal da riscaldamento domestico e industriale dunque praticamente da tantissimi fattori.

I mezzi di trasporto causano il traffico definito veicolare ovvero un inquinamento automobilistico essenzialmente per le emissioni provocate dai veicoli di tipo combustibile. Per quanto riguarda il riscaldamento inquinante emesso nel sistema nell’atmosfera dipende dal combustibile utilizzato quindi della tipologia del riscaldamento con camini, stufe, eccetera eccetera.

Infine per quanto riguarda l’industria e l’artigianato gli inquinanti sono emessi da ogni tipo di lavoro ed azione, sia per quanto riguarda le lavorazioni in campo industriale che per quanto riguarda i solventi utilizzati e le nebbie acide, o da metalli e polveri. E’ questo il fattore più pericoloso per quanto riguarda l’inquinamento ambientale senza dubbio ed è quello sul quale investire meglio per far fronte a quella che potrebbe presto diventare una emergenza atmosferica.

Quali sono i principali inquinanti che stanno danneggiando è molto l’atmosfera terrestre? Si tratta nel dettaglio di composti di zolfo, di composti dell’azoto e di composti di carbonio ma anche gli idrocarburi policiclici aromatici ed i composti alogenati ed i radicali liberi ovvero atomi contenenti un numero di elettroni dispari.

A llivello gassoso i contaminanti più pericolosi sono il monossido di carbonio, l’anidride carbonica, gli alogenuri alchilici leggeri, ed i metalli pesanti come il piombo, l’ossido di azoto ed il diossido di zolfo, l’ozono ed i composti organici volatili ovvero composti a bassa tensione di vapore che includono tanti componenti chimici organici tra cui il benzene. Dopo aver visto inquinamento atmosferico e le sue cause cerchiamo di capire le conseguenze di questo effetto molto dannoso per il nostro ambiente.

Inquinamento atmosferico: conseguenze

Le conseguenze dell’inquinamento atmosferico sono svariate e possono portare fino al processo famoso chiamato effetto serra ma anche e soprattutto ad alcune piogge acide che poi comportano a livello effettivo altre problematiche come quelle relative al buco dell’ozono. Insomma non c’è da scherzare.

A livello globale l’inquinamento ambientale comporta problemi anche sulla salute umana con in particolare gli effetti negativi del monossido di carbonio che può portare a problematiche legate al sistema cardiovascolare ed al sistema nervoso.