Auto elettriche e auto ibride: differenze e analogie

Auto elettriche e auto ibride: differenze e analogie tra i due tipi di macchine che hanno un motore ovviamente diverso ma complessivamente simile

Auto elettriche e auto ibride differenze ed analogie tra questi due modelli di motori che si montano su macchine che diventeranno il futuro per quanto riguarda l’automobilismo.

Una domanda che in molti si stanno ponendo nell’ultimo periodo con l’evoluzione tecnologica che ha toccato anche le automobili, è quella relativa alla scelta tra auto elettriche oppure auto ibride. Quello che facciamo oggi a presentarvi le differenze e le analogie tra questi due motori che vengono montati su automobili che consentono a chi le sceglie di risparmiare un bel gruzzoletto relativamente ai costi di benzina, diesel o GPL ed anche quelli del metano.

Come funzionano le auto elettriche e come funzionano quelle ibride? Partiamo descrivendo i due tipi di motori per capire poi in cosa differiscono ed in cosa hanno punti in comune.

Auto elettriche e auto ibride: differenze e analogie

Cominciamo dall’auto ibrida: questo tipo di macchina prevede la presenza di un motore termico tradizionale ed un’unità elettrica definita Mild Hybrid che permette in alcuni momenti della guida come nella fase di partenza o quella di frenata di ricaricare la batteria sfruttando la carica della Hybrid plug-in.

L’auto elettrica invece ha un motore che non prevede alcun tipo di carburante quindi essenzialmente si muove grazie all’energia elettrica di una batteria e non produce per questo motivo nessuno scarico.

Passiamo dunque a vedere altre differenze tra questi due tipi di motori: entrambe hanno dunque una batteria ma l’auto elettrica non possiede alcun tipo di motore alimentabile da carburante. La ricarica come detto nella macchina ibrida non necessita di una colonnina o di una wallbox che possa fare il pieno alla macchina in quanto come detto la batteria si ricarica in alcuni momenti attraverso la frenata e guidando ad una velocità bassa o in partenza.

Per quanto riguarda l’auto elettrica invece la ricarica andrà portata alla batteria attaccando l’autovettura ad una rete elettrica. L’autonomia della batteria è il punto principale di differenza tra le due auto e la ricarica conseguente cambia il tipo di motore ed anche i costi relativi all’acquisto che vedono al momento l’auto elettrica con un costo più elevato rispetto al segmento ibrido. Ci sono ovviamente in entrambi i casi alcuni sgravi fiscali e per quanto riguarda le auto ibride alcuni incentivi che rendono la spesa più agevole e spingono i clienti ad acquistare auto con un motore ibrido.

Oltre alla ricarica le auto ibride e quelle elettriche si differenziano per l’inquinamento che producono. L’auto ibrida ha un motore come abbiamo detto che va anche con una carburazione a benzina e per questo motivo il suo inquinamento è minimo ma è sempre presente mentre l’auto elettrica oltre ad essere più silenziosa non produce alcun tipo di inquinamento vista l’assenza di un motore termico.

Oltre a questo l’auto elettrica è molto più silenziosa rispetto a un’altra ibrida visto che il motore con la batteria non produce alcun tipo di rumore.

Le analogie tra le due auto? Entrambe non hanno limiti di circolazione possono quindi andare in giro durante i blocchi di traffico sia quella ibrida che quella elettrica. I consumi in entrambi sono ridotti perché il motore elettrico abbassa il dispendio di benzina nella auto ibrida mentre per quanto riguarda il consumo dell’auto elettrica è molto basso ed alcune auto come la Nissan arrivano a fare 100 km con 0,84 centesimi di carica.

Per quanto riguarda la manutenzione di entrambe le auto ci sono differenze: per quella ibrida gli interventi relativi all’unità elettrica sono meno pressanti e fanno in modo che i tagliandi possono durare di più quindi meno costi di manutenzione. Per l’auto elettrica la manutenzione riguarda una tecnologia molto innovativa e per questo è difficile avere una stima dei costi e dei tempi di manutenzione.

Concludendo l’articolo l’auto Ibrida oggigiorno ha un motore conveniente rispetto a quella elettrica anche per la diffusione che sta avendo e che porta ad un’innovazione costante. L’auto elettrica invece ancora in fase di rodaggio e per questo motivo ci vorrà ancora del tempo affinché possa essere un’auto completamente affidabile.